Volkswagen T-Cross – Descrizione Tecnica Ufficiale

 

L’inedita T-Cross1 allarga la T-Family, la famiglia dei SUV e crossover Volkswagen con un modello versatile, pratico e giovane nel segmento B

 

La nuova T-Cross in pillole

La famiglia si allarga: la nuova T-Cross completa la T-Family, la famiglia dei SUV e crossover della Volkswagen.

Personalità indipendente: è un modello dal design muscoloso e con un grado di personalizzazione elevato. Appartenenza alla T-Family chiaramente riconoscibile.

Versatilità marcata: allestimento degli interni innovativo per la massima flessibilità.

Compatta: dodici centimetri più corta della T-Roc, ma di grande carattere.

Bagagliaio da grande: fino a 1.281 litri di spazio grazie al divano posteriore scorrevole e allo schienale posteriore ribaltabile.

Una tuttofare versatile: perfetta per l'uso di tutti i giorni.

Una compagna sicura: numerosi sistemi di assistenza prima riservati a classi superiori.

Propulsori potenti: tutti turbo. Due motori a benzina: 1.0 TSI da 95 CV e 115 CV. Un Turbodiesel: 1.6 TDI da 95 CV.

Tre allestimenti attraenti: Urban, Style e Advanced. Inoltre, pacchetti design e pacchetti R-Line.

Ricco equipaggiamento di serie: già la versione d’ingresso Urban ha una dotazione ampia.

Grandi opportunità di crescita: nei prossimi dieci anni il segmento dei crossover compatti raddoppierà. Maggiori mercati in crescita: Europa, America Meridionale e Cina.

Produzione comune: la T-Cross sarà prodotta insieme alla Polo nello stabilimento spagnolo Volkswagen Navarra.

Benvenuta nella T-Family: la T-Cross completa in modo pratico, straordinario e versatile la gamma dei SUV e crossover Volkswagen. Un'auto di mondo, versatile nell'uso e, come tutti i membri della gamma T-Family, caratterizzata da un modo di presentarsi incisivo e di carattere distintivo. La combinazione attentamente calibrata tra stile informale, praticità raffinata e grande convenienza si rivolge a un pubblico giovane e giovanile che desidera comunicare il proprio atteggiamento positivo verso la vita in modo consapevole, avendo però allo stesso tempo ben chiari gli aspetti riguardanti i costi e i vantaggi di questa compagna di viaggio.

 

La T-Cross è un City SUV che, con i suoi 4,11 metri di lunghezza e 1,56 metri di altezza, supera la Polo rispettivamente di 54 mm e 112 mm. Nella propria classe definisce nuovi standard sotto diversi punti di vista: già la versione Urban soddisfa praticamente tutte le esigenze in fatto di versatilità, sicurezza e connettività. Inoltre, sono disponibili svariate possibilità di combinazione e allestimento che lasciano spazio alla personalizzazione.

 

Anteriore dall'aspetto incisivo con calandra dominante

 

La T-Cross si nota già al primo sguardo. L’anteriore dall'aspetto incisivo mette in evidenza l'appartenenza alla T-Family sottolineando al contempo l'indipendenza di questo nuovo modello. Un tocco distintivo è dato dal cofano motore dominante e dall'ampia calandra del radiatore alle cui estremità sono integrati i proiettori. La prospettiva laterale si distingue per due caratteristiche linee orizzontali che le conferiscono un aspetto muscoloso. Esse formano una parte posteriore energica e confluiscono in un nuovo elemento di design altrettanto incisivo: una banda riflettente incorniciata da una mascherina nera si estende trasversalmente sulla parte posteriore sottolineando la larghezza della T-Cross.

 

Sebbene con una lunghezza di 4,11 metri sia di circa dodici centimetri più corta della T-Roc, la T-Cross consente un accesso comodo attraverso quattro grandi porte: un vantaggio fondamentale offerto dal pianale modulare trasversale che permette il posizionamento dell'assale anteriore molto più in avanti. Il passo lungo di 2,56 metri crea le condizioni per un abitacolo dalle dimensioni generose con tanto spazio per accogliere fino a cinque persone. Il volume del bagagliaio va da 385 a 455 litri. In un attimo, grazie al divano posteriore ribaltabile, la T-Cross si trasforma in un van con piano di carico piatto e un volume fino a 1.281 litri.

 

Spaziosa e confortevole: gli interni

 

La T-Cross offre un'ampia visuale grazie alla posizione rialzata dei sedili (conducente e passeggero siedono a 597 mm dal fondo stradale, i passeggeri posteriori a 652 mm) e alla buona visibilità. Le dimensioni particolarmente generose dell'abitacolo danno la sensazione di essere a bordo di un veicolo più grande. Inoltre, l’ambiente è adattabile con la massima flessibilità, rapidamente e in modo straordinariamente semplice alle esigenze più diverse.

Per iniziare, il divano posteriore può essere fatto scorrere di 14 centimetri in modo da ampliare lo spazio per le gambe dei passeggeri posteriori o il volume del vano bagagli, a seconda delle esigenze. Si passa poi allo schienale del sedile posteriore, diviso in due parti con un rapporto 60:40 e ribaltabile in parte o completamente, per terminare con lo schienale del sedile del passeggero anteriore reclinabile (di serie a seconda dell’allestimento) che, in combinazione con il divano posteriore sdoppiabile, offre spazio sufficiente per trasportare anche oggetti molto lunghi.

 

I grandi dashpad riprendono per colore e struttura i materiali dei sedili, l'inserto del volante, la console centrale verniciata, il colore delle finiture Platinum Grey e i colori degli esterni. Questo conferisce agli interni un look dinamico. I pacchetti design disponibili per gli allestimenti Style e Advanced (ovvero l’intermedio e quello di punta) offrono inoltre una decorazione 3D per il dashpad, superfici dei sedili bicolori, inserto del volante e console intonati tra loro e specchietti retrovisori esterni e ruote con colori abbinati. È possibile scegliere tra le varianti di colore Nero, Energetic Orange e Turquoise. L'illuminazione ambiente diffusa mette in risalto l'abitacolo. Su tutta la gamma, gli alzacristalli elettrici in tutte e quattro le porte sono di serie, così come il sedile del conducente regolabile in altezza.

 

Potenza e consumi ridotti: i motori turbo

 

La T-Cross offre efficienti motori turbo. I due motori a benzina 1.0 TSI a tre cilindri con filtro antiparticolato offrono una potenza di 95 o 115 CV. L'offerta è completata da un 1.6 TDI a quattro cilindri da 95 CV. Tutti i motori sono conformi alla più recente normativa sui gas di scarico Euro 6D-TEMP.

La trazione è anteriore, il cambio può essere manuale a 5 o 6 marce o automatico DSG a 7 marce.

 

Arrivare sicuri a destinazione: i sistemi di assistenza

 

Sistemi di assistenza come sulle auto di categoria superiore: la T-Cross è dotata di tecnologie di sicurezza precedentemente riservate a veicoli di dimensioni maggiori, diventando così uno dei modelli più sicuri della sua classe. Oltre alle straordinarie caratteristiche di protezione dagli urti e la protezione passeggeri esemplare, c’è una gamma particolarmente ampia di sistemi di assistenza alla guida che riducono il pericolo di collisione e aumentano il comfort di marcia. Questi comprendono, di serie su tutta la gamma, il rilevatore di stanchezza del conducente, il sistema di monitoraggio della distanza Front Assist con riconoscimento pedoni e funzione di frenata di emergenza City, l'assistente al mantenimento di corsia Lane Assist, l'assistenza alla partenza in salita e il sistema proattivo di protezione degli occupanti, oltre all'assistente di cambio corsia con rilevamento dell'angolo cieco e all'assistente di uscita dal parcheggio. Su richiesta è anche possibile avere il cruise control adattivo ACC (di serie a partire da Style) e il dispositivo di parcheggio automatico Park Assist.

 

Comandi intuitivi: la connettività

 

La T-Cross offre ai più esigenti un collegamento in rete e al mondo esterno del massimo livello. L’uso e la personalizzazione delle funzioni a bordo sono molto intuitivi. Fino a quattro porte USB e la ricarica wireless (induttiva) assicurano un collegamento in rete ottimale e tutta l'energia necessaria per gli smartphone.

Il sistema di chiusura e avviamento senza chiave Keyless Access (a richiesta) rende più confortevole l'accesso alla T-Cross; il comando automatico abbaglianti Light Assist, disponibile anch'esso su richiesta, accende e spegne automaticamente gli abbaglianti non appena riconosce traffico proveniente dal senso opposto. Una novità è anche il sistema audio opzionale della rinomata marca statunitense Beats con amplificatore a 8 canali da 300 Watt e un subwoofer separato nel vano bagagli.

 

I pacchetti di allestimento

 

La T-Cross può essere ulteriormente personalizzata e arricchita con un equipaggiamento speciale opzionale e diversi interessanti pacchetti. Già nella versione d’ingresso Urban sono presenti di serie fari posteriori e luci diurne anteriori a LED, climatizzatore manuale, computer di bordo, radio Composition Color, divano posteriore scorrevole, sedile del conducente regolabile in altezza, limitatore di velocità, Front Assist con rilevamento pedoni e Lane Assist.

La variante di allestimento di livello superiore Style offre inoltre, per esempio, volante multifunzione, sensori di parcheggio anteriori e posteriori, cruise control adattivo ACC, sedile del passeggero regolabile in altezza, cassetto sotto il sedile del passeggero e cerchi in lega leggera da 16". Il terzo allestimento, Advanced, prevede in aggiunta gruppi ottici anteriori a LED, volante multifunzione rivestito in pelle, sedili anteriori sport/comfort, illuminazione ambiente e cerchi in lega leggera da 17". La Volkswagen offre anche pacchetti design che comprendono, tra l'altro, sedili con esclusivo rivestimento Diag Neutral, Diag Orange o Diag Turquoise. Sono anche disponibili pacchetti R per gli esterni e gli interni.

 

Aspetti principali

 

La T-Cross1 in dettaglio

 

Benvenuta nella T-Family: la T-Cross completa in modo pratico, straordinario e versatile la T-Family, la gamma dei SUV e crossover Volkswagen. Ancora più urbano della T-Roc, ancora più compatto della Tiguan, l’inedito City SUV Volkswagen ha lo stesso carattere distintivo. Versatile e polivalente come la sorella maggiore, caratterizzata da un design attraente, la T-Cross si presenta come un modello flessibile con numerose possibilità di personalizzazione e il massimo valore, in uno stile tipicamente Volkswagen. La combinazione attentamente calibrata tra stile informale, praticità raffinata e grande convenienza si rivolge a un pubblico giovane e giovanile che desidera comunicare il proprio atteggiamento positivo verso la vita in modo consapevole e inconfondibile, avendo però allo stesso tempo ben chiari gli aspetti riguardanti i costi e i vantaggi di questa compagna di viaggio. La T-Cross è un City SUV e, oltre a essere un comodo modello d’ingresso in questa categoria di veicoli, offre anche un ampio equipaggiamento di serie e molta flessibilità.

 

Come tutti i modelli Volkswagen, anche la T-Cross stabilisce nuovi standard tecnici nella propria classe, ovvero nel segmento B: già per la versione di base Urban viene offerto un connubio estremamente versatile di semplicità di utilizzo, sicurezza e connettività che soddisfa praticamente tutte le esigenze.

La T-Cross presenta inoltre notevoli possibilità di diversificare l’allestimento in modo da non porre limiti ai desideri di personalizzazione della clientela.

 

La base della T-Cross, come già per la Polo, è costituita dal pianale modulare trasversale MQB. Come la sorella, anche la T-Cross viene prodotta nello stabilimento spagnolo Volkswagen Navarra. Qui la Volkswagen sta investendo fino al 2019 circa 1 miliardo di Euro per far fronte al mercato in forte crescita dei crossover e SUV compatti: per questo segmento gli studi prevedono un raddoppio dei volumi nei prossimi dieci anni. Inoltre, in America Meridionale e in Cina verranno lanciate versioni della T-Cross adattate per i mercati locali.

 

Anteriore dall'aspetto incisivo con calandra dominante

 

La T-Cross si nota già al primo sguardo. La parte anteriore dall'aspetto incisivo mette in evidenza l'appartenenza alla T-Family sottolineando al contempo l'identità di questo nuovo modello. La T-Cross misura appena 4,11 metri in lunghezza, 54 millimetri in più della Polo. La differenza è ancora più chiara per quanto riguarda l'altezza: 1.558 millimetri della T-Cross rispetto ai

1.446 millimetri della Polo. Il passo di 2.563 millimetri risulta molto ampio in relazione alla lunghezza esterna, avvantaggiando la disponibilità di spazio e la generosa abitabilità. L'alta posizione dei sedili è quella tipica di un SUV.

Il conducente e il passeggero anteriore siedono a 597 millimetri dal fondo stradale, i passeggeri posteriori addirittura a 652 millimetri, quindi 10 centimetri più in alto che sulla Polo. In questo modo, da tutti i posti è garantita sempre una buona visuale sulla strada.

 

La T-Cross è indubbiamente e immediatamente riconoscibile come un veicolo completamente nuovo, perfettamente su misura per una nuova generazione urbana con un desiderio di mobilità indipendente. Un tocco distintivo è dato dalla riuscita interazione tra lo spoiler anteriore dalla forma fortemente espressiva e la calandra del radiatore, grande e ampia, alle cui estremità sono integrati i proiettori. I gruppi ottici sono marcatamente allungati e appiattiti e proseguono nei fianchi del veicolo. Questa disposizione conferisce alla nuova

T-Cross un aspetto ben definito della parte frontale. La zona inferiore della parte anteriore è caratterizzata dai fari fendinebbia (di serie a seconda dell’allestimento) e dalla luce diurna integrata. La posizione dei fari fendinebbia e della luce diurna accentua l'altezza della parte anteriore del veicolo.

Se vengono montati i proiettori a LED (di serie su Advanced), la luce diurna è inclusa all'interno dello stesso corpo. I gruppi ottici posteriori a LED sono di serie.

 

Sulle fiancate della T-Cross due caratteristiche linee orizzontali accentuate sottolineano a tutta lunghezza l'immagine dinamica del City SUV. Esse formano una parte posteriore energica e confluiscono in un nuovo elemento di design altrettanto incisivo: una banda riflettente incorniciata da una mascherina nera si estende trasversalmente sulla parte posteriore e, come la caratteristica parte anteriore, costituisce un chiaro elemento di riconoscimento del veicolo.

La banda luminosa sottolinea la larghezza del veicolo. Il messaggio è chiaro: la T-Cross è ben solida sulle proprie ruote ed è pronta per ogni avventura.

 

Anche i grandi archi passaruota sottolineano l'aspetto muscoloso. Al look indipendente e attraente della T-Cross contribuiscono anche le ruote. Di serie vengono utilizzati cerchi da 16". A richiesta o a seconda dell'equipaggiamento sono inoltre disponibili cerchi in lega da 17" e da 18".

 

Già dall'esterno la T-Cross è personalizzabile in molti modi: è possibile scegliere tra dodici colori della carrozzeria. Le possibilità di combinazione sono ampliate da una gamma di cerchi colorati.

 

Sebbene con una lunghezza di 4,11 metri sia di circa dodici centimetri più corta della T-Roc, la più giovane componente della T-Family Volkswagen consente un accesso comodo a tutti i passeggeri attraverso quattro grandi porte: un altro vantaggio offerto dal pianale modulare trasversale, che consente il posizionamento dell'assale anteriore molto più in avanti. Questo non solo permette il design vitale e massiccio da crossover che caratterizza inconfondibilmente la T-Cross, ma porta con sé anche una notevole ampiezza del passo. Oltre alla facilità di accesso che ne deriva, i passeggeri beneficiano inoltre di un notevole ampliamento dell'abitacolo e di grande spazio per le gambe in entrambe le file di sedili. È possibile trasportare comodamente fino a cinque persone. A seconda della configurazione dei sedili è disponibile un bagagliaio da 385 a 455 litri. La T-Cross inoltre, può trasformarsi in un attimo in un van. Se si ribalta il sedile posteriore e la T-Cross viene caricata per tutta l'altezza dell'abitacolo fino allo schienale dei sedili posteriori, il volume aumenta a 1.281 litri, il miglior valore in assoluto per un modello di questo segmento. Le dimensioni compatte rendono la T-Cross un vero City SUV: è estremamente maneggevole, leggero, rapido e pertanto, ideale per le metropoli di tutto il mondo.

 

Spaziosa e confortevole: gli interni completamente nuovi

 

La T-Cross offre un'ampia visuale: prendendo posto nella nuova Volkswagen si sperimenta una visuale migliorata grazie alla posizione rialzata dei sedili.

La buona visibilità contribuisce anche a creare una sensazione di sicurezza e controllo. Le dimensioni particolarmente generose dell'abitacolo danno la sensazione di essere a bordo di un veicolo più grande. I materiali di alta qualità sottolineano questa impressione. La sua notevole flessibilità permette all'abitacolo di adattarsi rapidamente alle diverse situazioni di vita e di trasporto dei passeggeri. Per iniziare, il divano posteriore può essere fatto scorrere di 14 centimetri in modo da ampliare il vano piedi dei passeggeri della seconda fila o il volume del vano bagagli, a seconda delle esigenze. Si passa poi allo schienale del sedile posteriore, diviso in due parti con un rapporto 60:40 e ribaltabile in parte o completamente, per terminare con lo schienale del sedile del passeggero anteriore reclinabile (di serie a seconda dell’allestimento) che, in combinazione con il divano posteriore sdoppiabile, offre spazio sufficiente per trasportare anche oggetti molto lunghi quali tavole da wakeboard o sacche da sci.

 

I grandi dashpad riprendono per colore e struttura i materiali dei sedili, l'inserto del volante, la console centrale verniciata, il colore delle finiture Platinum Grey e i colori degli esterni. Questo conferisce agli interni un'immagine dinamica. I pacchetti design disponibili per gli allestimenti Style e Advanced offrono inoltre una decorazione 3D per il dashpad, superfici dei sedili bicolori, inserto del volante e console intonati tra loro, specchietti retrovisori esterni e ruote con colori abbinati. È possibile scegliere tra le attraenti varianti di colore Nero, Energetic Orange e Turquoise L'illuminazione ambiente soffusa mette in risalto l'abitacolo. Gli alzacristalli elettrici in tutte e quattro le porte sono di serie, così come il sedile del conducente regolabile in altezza.

 

Sulla versione top di gamma Advanced viene offerto un cockpit digitale con Infotainment touchscreen da 8" e strumentazione digitale Active Info Display di ultima generazione. I due display sono disposti su un unico asse visivo e di comando e si fondono esteticamente in una superficie digitale ben visibile da parte di tutti i passeggeri. Il comando è intuitivo. Un'interfaccia di carica induttiva fornisce energia per ricaricare gli smartphone. Sono inoltre disponibili fino a quattro porte USB.

 

Potenza e consumi ridotti: i motori turbo

 

La T-Cross offre tre efficienti motori turbo. I due motori a benzina 1.0 TSI a tre cilindri con filtro antiparticolato offrono una potenza di 95 o 115 CV.

Mentre la versione da 95 CV accelera da 0 a 100 km/h in 11,5 secondi e raggiunge una velocità massima di 180 km/h, la versione più potente riesce a raggiungere i 100 km/h in 9,9 secondi e una velocità massima di 193 km/h (valori per cambio manuale e DSG identici). L'offerta italiana è completata da un quattro cilindri 1.6 TDI da 95 CV. In combinazione con il cambio manuale, raggiunge i 100 km/h in 12,0 secondi (12,4 con il DSG) e arriva a una velocità massima di 181 km/h (180 con il DSG). Tutti i motori sono conformi alle più recenti normative sui gas di scarico Euro 6D-TEMP. I due motori a benzina 1.0 TSI di cilindrata fanno parte dell’apprezzata famiglia di motori Volkswagen EA211 con basamento in lega leggera.

 

La trazione è anteriore, il cambio può essere manuale a 5 o 6 marce o DSG a 7 marce. Mentre il motore a benzina d’ingresso (95 CV) è combinato con un cambio manuale a 5 marce, la più potente versione da 115 CV è dotata di un manuale a 6 marce di serie oppure dell'efficiente cambio DSG a 7 marce.

Il Turbodiesel 1.6 TDI è disponibile a scelta con cambio manuale a 5 marce oppure con DSG a 7 marce. Tutti i motori dispongono di un sistema automatico Start/Stop e di un sistema di recupero dell'energia di frenata.

 

Panoramica sui motori a benzina

 

1.0 TSI, 95 CV, tre cilindri, cambio manuale a 5 marce

 

1.0 TSI, 115 CV, tre cilindri, cambio manuale a 6 marce / DSG a 7 marce

 

Panoramica sui motori Turbodiesel

 

1.6 TDI, 95 CV, quattro cilindri, cambio manuale a 5 marce / DSG a 7 marce

 

Dettagli dei motori a benzina

 

Il motore a benzina d’ingresso 1.0 TSI (tre cilindri turbo) fornisce 95 CV a 5.500 giri, ha una coppia massima di 175 Nm da 2.000 a 3.500 giri. La T-Cross 95 CV è agile ed efficiente, accelera da 0 a 100 km/h in 11,5 secondi e raggiunge una velocità massima di 180 km/h.

 

La seconda variante del 1.0 TSI ha una potenza di 115 CV. Il motore turbo a iniezione diretta sviluppa la potenza massima a 5.500 giri. La coppia massima di 200 Nm viene raggiunta tra 2.000 e 3.500 giri. La T-Cross 115 CV accelera da 0 a 100 km/h in 9,9 secondi e raggiunge una velocità massima di 193 km/h (valori per cambio manuale e DSG identici).

 

Dettagli del motore Turbodiesel

 

Il motore Turbodiesel 1.6 TDI a quattro cilindri eroga 95 CV tra 3.250 e 4.000 giri. La coppia massima è di 250 Nm. L'iniezione Common Rail fornisce una combustione molto progressiva e silenziosa. La T-Cross 1.6 TDI 95 CV accelera da 0 a 100 km/h in 12,0 secondi (12,4 con il DSG) e raggiunge una velocità massima di 181 km/h (180 con il DSG).

 

Arrivare sicuri a destinazione: i sistemi di assistenza

 

La T-Cross è dotata di tecnologie di sicurezza precedentemente riservate a vetture di categorie superiori, che la rendono uno dei modelli più sicuri della sua classe. Alle straordinarie caratteristiche di protezione dagli urti, grazie alla struttura estremamente resistente, e alla protezione passeggeri esemplare, con ampi sistemi di airbag e cinture, si associa una gamma particolarmente ampia di sistemi di assistenza alla guida che riducono il pericolo di collisione e aumentano il comfort di marcia. Questi comprendono, di serie, il sistema di monitoraggio della distanza Front Assist con riconoscimento pedoni e funzione di frenata di emergenza City, l'assistente di mantenimento corsia Lane Assist, l'assistenza alla partenza in salita, il sistema proattivo di protezione degli occupanti, che in una potenziale situazione di incidente chiude i finestrini, tende le cinture e genera pressione frenante supplementare, l'assistente di cambio corsia con rilevamento dell'angolo cieco, il rilevatore di stanchezza del conducente e l'assistente di uscita dal parcheggio. Su richiesta, è anche possibile avere la regolazione automatica della distanza ACC (di serie a partire da Style) e il dispositivo di parcheggio automatico Park Assist.

 

Comandi intuitivi: la connettività

 

La T-Cross offre ai più esigenti un collegamento in rete e al mondo esterno del massimo livello. L’uso e la personalizzazione delle funzioni a bordo sono intuitivi. Fino a quattro porte USB e la ricarica wireless (induttiva) assicurano un collegamento in rete ottimale e tutta l'energia necessaria per gli smartphone.

Il sistema di chiusura e avviamento senza chiave Keyless Access (a richiesta) rende più confortevole l'accesso alla T-Cross; il comando automatico abbaglianti Light Assist, disponibile anch'esso su richiesta, accende e spegne automaticamente gli abbaglianti non appena riconosce traffico proveniente dal senso opposto. Una novità è anche il sistema audio opzionale della rinomata marca statunitense Beats con amplificatore a 8 canali da 300 Watt e un subwoofer separato nel vano bagagli.

 

Più T-Cross: i pacchetti di allestimento

 

La T-Cross, già dotata di un ampio equipaggiamento di serie, può essere ulteriormente personalizzata e arricchita con dotazioni speciali opzionali e diversi interessanti pacchetti. Già nella versione di base Urban sono presenti computer di bordo, climatizzatore manuale, radio Composition Color con display a colori da 6,5", divano posteriore scorrevole, sedile del conducente regolabile in altezza, alzacristalli elettrici anteriori e posteriori, specchietti retrovisori esterni regolabili elettricamente, gruppi ottici posteriori a LED, limitatore di velocità, rilevamento dell’angolo cieco, Lane Assist, Front Assist e rilevatore di stanchezza del conducente.

 

La variante di allestimento di livello intermedio Style estende la dotazione, per esempio, con volante multifunzione, regolatore di velocità adattivo ACC, radio Composition Media con schermo da 8", pianale del bagagliaio modulabile, sedile del passeggero anteriore regolabile in altezza con schienale ribaltabile, cassetto sotto il sedile del passeggero e cerchi in lega leggera da 16". Anche nel Jumbobox tra i sedili anteriori possono essere riposti oggetti.

Il terzo allestimento, Advanced, include, oltre alle dotazioni già citate, gruppi ottici principali a LED, fari fendinebbia, volante multifunzione rivestito in pelle, sedili anteriori sport/comfort, Active Info Display, illuminazione ambiente e cerchi in lega leggera da 17".

 

Coloro che desiderano conferire alla propria T-Cross un grado di personalizzazione inconfondibile possono ricorrere a ulteriori pacchetti di design per gli allestimenti Style e Advanced: sono disponibili in tre varianti di colore ed estendono il proprio effetto sia all'esterno che all'interno. Includono sedili con esclusivo rivestimento Diag Neutral, Diag Orange o Diag Turquoise, cristalli laterali oscurati, lunotto oscurato, cerchi in lega da 17" o 18" torniti a specchio e smaltati, e decorazioni IML 3D.

 

Sono anche disponibili pacchetti R per gli esterni e gli interni, ben riconoscibili per la "R" in rilievo sugli schienali dei sedili, con rivestimento in Carbon Flag. Fanno parte della dotazione anche cerchi in lega da 17", fari fendinebbia compresi fari direzionali, paraurti anteriori e posteriori specifici, e pedali in acciaio inossidabile.

 

Una decina di nuovi SUV e crossover Volkswagen tra il 2016 e il 2020

 

Con l’inedita T-Cross, la Volkswagen rafforza la propria offensiva di prodotto a livello mondiale nel segmento SUV e crossover. Questa strategia è iniziata nel 2016 con la Tiguan. Nel 2017 sono seguite la Tiguan Allspace, che può ospitare fino a sette persone, e la più compatta T-Roc. Parallelamente, nel 2017 la Volkswagen ha lanciato sul mercato in questo segmento il modello Atlas sviluppato per gli Stati Uniti e il modello gemello Teramont per la Cina, entrambi a sette posti.

 

Il 2018 è iniziato di nuovo con uno spettacolo pirotecnico sul fronte dei SUV: a New York, la Volkswagen of America ha esposto i due studi Atlas Cross Sport (una vettura a cinque posti simile al modello di serie) e Tanoak (pick-up).

In Cina, invece, la Volkswagen ha presentato in anteprima mondiale nello stesso mese la nuova Touareg, l'ammiraglia del marchio. In concomitanza con il debutto della Touareg, a Pechino il brand ha svelato tutti i dettagli di due futuri SUV per la Cina: il Powerful Family SUV (studio di un veicolo versatile concepito per le famiglie) e l'Advanced Midsize SUV (controparte dello studio Atlas Cross Sport).

 

Guardando al futuro, si intravedono novità molto concrete: nel 2020 arriverà sul mercato il primo SUV Volkswagen completamente elettrico: l'ID. CROZZ. Grazie a una gamma che spazia dalla T-Cross all'ID. CROZZ, la Volkswagen proporrà un’offerta di SUV tra le più ampie al mondo in grado di coprire pressoché qualsiasi segmento.

 

 

 

Avvertenze:

 

I dati tecnici e gli equipaggiamenti dei modelli di serie si riferiscono alla gamma offerta in Germania. Per gli altri Paesi possono esservi delle differenze.

 

Tutte le prestazioni e i dati su consumi ed emissioni indicati in questa cartella stampa sono valori teorici, previa omologazione ufficiale del modello. Aggiornamento: ottobre 2018.

 

Con riserva di modifiche e salvo errori.

 

1 = il veicolo non è ancora in vendita e pertanto non è soggetto alla direttiva 1999/94/CE

 

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Twitter