Opel Vivaro terza serie

 

Molto flessibile ed economico, ordinabile da febbraio

 

 

Il mercato dei van di dimensioni medie utilizzati per le consegne è in rapida espansione e si rafforzerà ulteriormente con l’arrivo della terza generazione di Opel Vivaro. Presente sul mercato dal 2001, Vivaro si è costruito un’ottima reputazione per il trasporto di merci o come ufficio su ruote, con circa un milione di unità costruite. Con lunghezze adatte alle diverse necessità e numerose tecnologie innovative, il nuovo Vivaro è in grado di affrontare qualsiasi tipo di incarico. Opel in futuro avrà anche la responsabilità dello sviluppo globale dei veicoli commerciali per Groupe PSA.

 

Basato su una piattaforma all’avanguardia, ordinabile a partire da febbraio 2019 e nelle concessionarie da fine estate, Opel Vivaro offre una gamma adatta a ogni necessità dei clienti, con versioni Furgone, Doppia Cabina per trasportare fino a sei passeggeri, Pianale Cabinato e Combi per il trasporto di persone più (per la prima volta) tre lunghezze invece di due (4,60 metri, 4,95 m e 5,30 m). Con un volume di carico massimo di 6,6 metri cubi, il nuovo Vivaro ha una portata di ben 1.400 chilogrammi, 200 kg in più rispetto al modello uscente. Lo stesso vale per la capacità di traino: il peso rimorchiabile massimo di 2.500 kg aumenta di mezza tonnellata rispetto al modello uscente. Solo l’altezza si mantiene contenuta, con la maggior parte delle versioni che misurano circa 1,90 m. Il nuovo Vivaro può così accedere ai garage sotterranei o ai parcheggi dei centri commerciali, generalmente di altezza ridotta, rendendo così più facili le operazioni di carico e scarico.

 

Stabilità e sicurezza su diverse superfici scivolose come fango, sabbia o neve, sono garantite dall’avanzato sistema IntelliGrip per il controllo della trazione. L’assetto cantiere aggiunge una maggiore altezza da terra e la protezione sottoscocca. Al momento del lancio di mercato, Opel offrirà il nuovo Vivaro anche con la trazione integrale realizzata dagli specialisti di Dangel.

 

Le ampie portiere posteriori e quelle laterali scorrevoli permettono di accedere facilmente al vano di carico. Le portiere laterali scorrevoli sono particolarmente pratiche in quanto, per la prima volta su Vivaro, si aprono automaticamente. Un movimento del piede verso i sensori è tutto quello che serve quando ci si trova di fianco al veicolo. L’apertura FlexCargo sotto il sedile anteriore lato passeggero consente di trasportare in tutta tranquillità oggetti lunghi fino a 4,02 m, nella versione lunga 5,30 m.

 

Nell’abitacolo di nuovo Vivaro, guidatore e passeggeri si sentono come su un’automobile: sistemi come lo Head up display, la telecamera posteriore con visione a 180o, l’Allerta collisione, la Frenata automatica di emergenza e il Cruise Control garantiscono una guida rilassata. Grazie alla posizione di seduta ergonomica, tutti i comandi sono visibili e facili da raggiungere per chi siede al volante. La migliore connessione è sempre garantita da sistemi di infotainment all’avanguardia.

 

Con il nuovo Vivaro, Opel prosegue nell’attuazione del piano strategico PACE! investendo nei segmenti di mercato in crescita caratterizzati da volumi elevati. Già nel 2020 la gamma di motorizzazioni efficienti aumenterà e comprenderà anche una versione elettrica a batteria. Opel inizierà così l’elettrificazione della propria gamma di veicoli commerciali e Vivaro non sarà solo pronto a operare nei piccoli comuni o nelle periferie urbane, ma sarà in grado di coprire anche il dibattuto “ultimo miglio” nei centri urbani.

 

Tre lunghezze, FlexCargo: Vivaro è flessibile e intelligente

 

Groupe PSA è il leader nel settore dei veicoli commerciali leggeri in Europa. Grazie alla condivisione della piattaforma, il nuovo Opel Vivaro si presenta in tre lunghezze. La versione da 4,60 m è particolarmente compatta e funge da collegamento tra il segmento dei van e quello dei veicoli di trasporto e con un diametro di volta di soli 11,3 m è anche molto agile. Questa versione offre già un volume di carico di 4,6 m3, che può passare a 5,1 m3 grazie alla pratica apertura FlexCargo sul lato del passeggero anteriore, che consente di trasportare oggetti lunghi fino a 3,32 m invece di 2,16 m. Le versioni da 4,95 m e 5,30 m hanno rispettivamente volumi di carico massimi di 5,8 e 6,6 m3. L’abitacolo di Vivaro ospita così comodamente scale o pannelli lunghi fino a 3,67 o 4,02 m, oltre a moltissimi oggetti di piccole dimensioni nei numerosi spazi di stivaggio sparsi in tutto l’abitacolo.

 

La nuova serie di Vivaro, con un peso rimorchiabile fino a 2.500 kg, non è solo un veicolo versatile per trasportare merci; si trasforma infatti in un batter d’occhio anche in un ufficio su ruote. Grazie al sistema FlexCargo, lo schienale dei sedili centrali può essere abbattuto e diventare un tavolo dove appoggiare documenti, un notebook o un tablet.

 

La praticità inizia dall’accesso al veicolo. Per procedere alle operazioni di carico dalle portiere laterali scorrevoli, non è più necessario appoggiare per terra oggetti o pacchetti, dato che basta un movimento del piede per aprire automaticamente le portiere (le portiere scorrevoli controllate da sensori sono offerte per la prima volta con la nuova generazione).

 

Equipaggiamento completo: tecnologie e sistemi di assistenza all’avanguardia aiutano chi guida

 

Grazie alle molteplici regolazioni dei sedili – in parte elettriche – al sostegno lombare e al bracciolo, il posto guida è costruito intorno al guidatore ed è comodo come quello di un’automobile. I numerosi sistemi di assistenza, insoliti in questa categoria, fanno sì che lo stesso valga anche rispetto alla sicurezza.

 

Vivaro è disponibile con Head up display – una funzione unica nel segmento – che consente al guidatore di disporre di tutte le informazioni più importanti tenendo gli occhi fissi sulla strada. Tra gli altri sistemi basati sulla telecamera anteriore e sul radar vi sono:

 

Sistema per il mantenimento della corsia di marcia (Lane Keep Assist)

Riconoscimento dei cartelli stradali

Sistema per la prevenzione dei colpi di sonno (Drowsiness Alert), che consiglia di fare una pausa dopo due ore di guida continua, o che tiene sotto controllo il comportamento di guida e in caso di stanchezza attiva allerta visivi e sonori.

Il Cruise Control adattivo regola la velocità in funzione di quella del veicolo che precede.

L’Allerta collisione attiva due livelli di allerta in caso di possibile incidente.

La Frenata automatica di emergenza può aiutare a evitare un impatto o a limitarne le conseguenze.

 

 

Vivaro monta sensori a ultrasuoni anteriori e posteriori che rilevano l’eventuale presenza di ostacoli durante le manovre di parcheggio e tengono sotto controllo l’angolo cieco laterale. In base all’allestimento, l’immagine ripresa dalla telecamera posteriore appare sullo specchietto retrovisore interno o sullo schermo da sette pollici.

 

I sistemi di infotainment Multimedia Radio e Multimedia Navi Pro sono offerti con il grande schermo touch da 7 pollici. Entrambi sono dotati di interfaccia dello smartphone con Apple CarPlay e Android Auto. Il sistema Multimedia Navi Pro dispone inoltre di navigatore con mappe europee e visualizzazione tridimensionale.

 

Il fascino di nuovo Vivaro non è dovuto solo alla sua flessibilità per il trasporto di merci accompagnata da tecnologie di livello automobilistico. Oltre a montare motori all’avanguardia, cambi dagli innesti fluidi, tra cui quello automatico a otto velocità, aumentano efficienza e comfort, fattori importantissimi, soprattutto nel mercato delle flotte. I lunghi intervalli di servizio, fino a 50.000 km, riducono ulteriormente i costi operativi. Funzioni come i fari anteriori posizionati in alto e l’altezza massima di 1,90 m nella maggior parte delle versioni riducono il rischio di danni, per esempio durante le manovre di parcheggio. Tutto ciò rende la nuova serie di Vivaro una delle più efficienti sul mercato.

 

 

 

 

 

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Twitter